Salta al contenuto Passa al piè di pagina

Le linee guida dell’OCSE per le riforme legate all’invecchiamento della popolazione

 Il fenomeno demografico di invecchiamento della popolazione interessa molti paesi sviluppati, tanto che l’OCSE ha reso pubbliche delle linee guida che suggeriscono come gestire la popolazione anziana:

1. sistemi pensionistici pubblici, i sistemi fiscali e i programmi di trasferimenti sociali vanno riformati al fine di eliminare gli incentivi finanziari al pensionamento anticipato e i disincentivi finanziari al pensionamento ritardato;

2. è necessaria una serie di riforme volte a garantire maggiori opportunità di occupazione per i lavoratori più anziani e a fornire loro le capacità e le competenze necessarie

3. occorre proseguire nell’obiettivo del consolidamento fiscale e della riduzione dell’onere del debito pubblico. Ciò potrebbe comportare una graduale riduzione delle prestazioni pensionistiche pubbliche e un aumento preventivo dei contributi;

4. le pensioni dovrebbero essere corrisposte attraverso una combinazione di sistemi di contributi e trasferimenti, sistemi a capitalizzazione e redditi e risparmi privati. L’obiettivo è quello della diversificazione del rischio, di un maggiore equilibrio nella ripartizione del carico tra le generazioni e di una maggiore flessibilità nelle decisioni individuali di pensionamento;

5. nell’assistenza sanitaria e nei trattamenti di lungo periodo si dovrebbe prestare maggiore attenzione a fattori di efficienza di costo. Le spese mediche e la ricerca andrebbero dirette in misura crescente a individuare i modi per ridurre la dipendenza fisica e si dovrebbero sviluppare politiche esplicitamente dirette all’assistenza delle persone anziane non autosufficienti;

6. lo sviluppo dei sistemi pensionistici a capitalizzazione dovrebbe andare di pari passo con un rafforzamento delle infrastrutture del mercato finanziario, compresa l’istituzione di una struttura di regolamentazione moderna ed efficace;

 7. si dovrebbero avviare sin d’ora piani d’azione nazionali per armonizzare nel tempo le riforme legate all’invecchiamento della popolazione e per assicurare un’adeguata attenzione alla loro realizzazione oltre alla necessaria formazione del consenso e del sostegno dell’opinione pubblica.

    Lascia un commento